SERVIZIO CIVILE NAZIONALE

SERVIZIO CIVILE NAZIONALE

Il Servizio Civile Nazionale è stato istituito con la legge 64 del marzo 2001. 
“Svolgere l’anno di Servizio civile nazionale ha come primo effetto quello di acquisire conoscenze e competenze pratiche nonché una occasione di crescita personale e di formazione. Per questo il Servizio civile nazionale può rappresentare una utile esperienza da spendere in ambito lavorativo. 
Il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale emana periodicamente dei bandi per la selezione dei volontari per mettere a concorso i posti nei progetti di Servizio Civile Nazionale presentati dagli enti. A ogni bando è allegato l’elenco dei progetti tra i quali è possibile effettuare la scelta.

Sul sito dell’ente è pubblicata la versione integrale del progetto prescelto.” (per informazioni dettagliate: www.serviziocivile.itwww.gioventuserviziocivilenazionale.gov.it).
I progetti di Caritas Italiana, promossi e coordinati dalle Caritas diocesane, tra queste anche Caritas di Brescia, vogliono essere per i giovani un’occasione per contribuire al bene comune e  un percorso di crescita personale e comunitario nei valori della pace, della solidarietà e della giustizia. 
Essi sono orientati alla cura delle persone, settore Assistenza.

CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO CIVILE

Il servizio dura 12 mesi e prevede un impegno medio settimanale di 30 ore.
Per i volontari è stabilito un rimborso mensile di euro 433,80 versato direttamente sul c/c personale dall’Ufficio ministeriale.

I NOSTRI PROGETTI

Sono disponibili 40 posti sui seguenti progetti:

  • “S.O.S.TIENIMI” | area disagio adulto e migranti (20 posti a Brescia)
  • “A MODO TUO” | area disabili (8 posti di cui 1 a Brescia, 1 a Desenzano del Garda, 1 a Calcinato, 1 a Iseo, 4 a Villa Carcina)
  • “BRACCIA PER TE” | area minori (12 posti di cui 11 a Brescia e 1 a Lograto)

Per informazioni più dettagliate sui progetti clicca qui.

CHI PUO’ PARTECIPARE

Requisiti base del candidato:

  • età compresa tra i 18 anni compiuti e i 28 anni non ancora compiuti alla data di presentazione della domanda
  • essere cittadini dell’Unione Europea (oppure cittadini non comunitari ma regolarmente soggiornanti)

Inoltre:

  • non aver riportato condanne penali
  • non aver presentato ulteriori domande per le selezioni di altri progetti di Servizio civile
  • non avere rapporti di lavoro con l’ente che realizza il progetto nemmeno nell’anno precedente

COME FARE PER PARTECIPARE

La domanda deve essere presentata all’ente che realizza il progetto.
Per accrescere la conoscenza reciproca e garantire la massima informazione sui progetti e sull’Ente, il percorso che proponiamo a tutti i candidati è il seguente:

  1. un colloquio preliminare (prima della scadenza del bando)
  2. un piccolo tirocinio presso le sedi di attuazione del progetto, per vedere in concreto cosa si propone (possibilmente prima della scadenza del bando)
  3. un corso propedeutico, che rappresenta anche il momento di selezione ufficiale, in cui vengono date altre informazioni sulla Caritas e sul progetto (dopo la scadenza del bando).

La domanda deve comunque pervenire presso la sede della Caritas diocesana entro e non oltre il 26 giugno 2017 (non fa fede il timbro postale ma l’effettiva ricezione della domanda presso la sede).
ATTENZIONE: suggeriamo di inoltrare la domanda formale solo dopo aver contattato la Caritas diocesana di Brescia la quale fornirà anche i modelli necessari.